Cene e pranzi sociali
29 gennaio 2018
Una comunità a sostegno della famiglia
9 maggio 2018

Progetto di officina creativa “Come and learn: Vieni e impara”

“Come and learn: Vieni e impara”

Premessa

Il 20 novembre 1989 è approvata la Convenzione sui diritti dell’infanzia, l’Onu riconosce per la prima volta che anche i bambini godono di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici.

Quel giorno il Mondo, attraverso la Convenzione, ha fatto una promessa ai bambini: che avrebbe fatto tutto il possibile per proteggere e promuovere i loro diritti, per consentire loro di crescere e di esprimere il loro pieno potenziale.

Gli articoli 28 e 29 ribadiscono come fondamentale il diritto all’Istruzione e che l’Istruzione deve cercare di favorire anche lo sviluppo della personalità del bambino e lo sviluppo delle sue qualità e delle sue attitudini mentali e fisiche.

L’Istruzione deve preparare ogni bambino alla vita adulta attiva in una società libera

Finalità

Integrare l’insegnamento della lingua inglese.

Obiettivi

Gli studi di neurolinguistica sul plurilinguismo sottolineano che l’acquisizione di più lingue in un bambino stimola il suo cervello in maniera significativa rispetto all’apprendimento di un’unica lingua, migliora la capacità di “problem solving”, conferisce maggiori capacità di apertura e di flessibilità mentali, favorisce la creatività e il pensiero astratto.

L’inglese è la lingua del mondo, la conoscenza di questa lingua è davvero importante nella società di oggi: aiuta a viaggiare, a entrare in comunicazione con le diverse culture, ad inserirsi nel mondo del lavoro. Insegnarlo ai bambini equivale quindi a consegnare loro uno strumento fondamentale, che li aiuterà a diventare cittadini del mondo e ad avere più possibilità di scelta sulle quali costruire il proprio futuro

Modalità

Incontri, condotti in compresenza da un educatore e da un insegnante madre lingua, duranti i quali con l’ausilio di giochi, filastrocche e il piacere di un racconto si perfezionino le competenze dell’inglese  scolastico.

Tempi

 4 incontri di 1 h ciascuno, dalle h 16:30 alle h 17:30 , nelle seguenti date:

12, 19, 26 aprile 2018

3 maggio 2018

Target

I bambini della Scuola Primaria

 

L’adesione è gratuita:

Gli incontri si svolgeranno in accordo con i referenti del doposcuola e utilizzando risorse professionali presenti nel territorio comunale, che collaborano con l’Associazione Dafne.

inglese dafne (003)

RESPONSABILE

Francesca Pallotta

Presidente Associazione Dafne

 

 

AGGIORNAMENTO

Si è concluso il 3 maggio 2018  il Progetto di officina creativa “Come and learn: Vieni e impara”, che si è svolto nella Sala Consiliare cortesemente messa a disposizione dall’amministrazione di San Gregorio Nelle Alpi, per perfezionare le competenze dell’inglese scolastico con l’ausilio di giochi,  filastrocche e il piacere di un racconto.

La realizzazione di questo  laboratorio è stata possibile grazie al contributo della bibliotecaria Katia Guardafigo,  di Chiara Cassol e di Daniela Roman.

Il punto fondamentale è stato  il divertimento: ed è così che  Bilal Muhammad e Daniela Roman hanno coinvolto  15 bambini della scuola primaria , che alla fine del “corso” hanno ricevuto “ l’attestato di frequenza “ e …..un ovetto di cioccolato

Vanno spese due parole per Bilal:

Bilal è un giovane pakistano richiedente asilo che è attualmente ospite a San gregorio Nelle Apli, persona di grande cultura, l’ insegnante che con pazienza, allegria e professionalità ha entusiasmato i bambini. Ho apprezzato moltissimo il suo mettersi accucciato per essere alla loro altezza. Mi piace riportare per lui  questi versi, di Janusz Korczak, un grande pediatra e pedagogo.

Dite.

è faticoso frequentare i bambini.

Avete ragione.

Poi aggiungete:

perché bisogna mettersi al loro livello,

abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli.

Ora avete torto.

Non è questo che più stanca.

E’ piuttosto il fatto di essere

obbligati ad innalzarsi

fino all’altezza

dei loro sentimenti.

Tirarsi, allungarsi,

alzarsi sulla punta dei piedi.

Per non ferirli.